jump to navigation

POOH POOH-POOH-POOH POOH-POOH POOH luglio 19, 2006

Posted by android in Campioni, Circo Massimo, Festa, Germania 2006, Italia, RAI, Totti, White Stripes.
1 comment so far

Mentre impazza ancora il coro di giubilo sulle note dei White Stripes, I Pooh hanno dichiarato: “La nostra canzone ha fatto vincere la Nazionale“. Non si tratta di una cover in Italiano di “Seven Nation Army”, bensi il nuovo inno della nazionale di calcio, “Cuore Azzurro”. Essendo la FIGC nel caos, pare che nessuno abbia avvertito Totti e compagni che avrebbero dovuto intonare la melodia dei Rolling Stones nostrani e non quella dei White Stripes. Totti si è giustificato dicendo che infatti lui cantava le parole “pooh-pooh pooh pooh pooh pooh”. Nel frattempo pare che i due musicisti di Detroit, Jack e Meg White, si siano dichiarati onorati e avrebbero inoltre rivelato che “Seven Nation Army” si riferisce alla nazionale italiana che ha battuto le sette altre partecipanti agli ottavi di finale.

Annunci

SALUTO ROMANO AI PRODI AZZURRI luglio 11, 2006

Posted by android in Azzurri, Buffon, Campioni, Circo Massimo, Festa, Germania 2006, Italia, Mondiali, Totti.
2 comments

Schiava di Roma ieri l’Italia s’è festa. Al Circo Massimo minimo un milione di tifosi ha osannato gli eroi nazionali. Gli azzurri erano sbarcati a Pratica di Mare facendo poi un bagno di folla in un lungo corteo fino al centro di Roma. Il pullman è arrivato in ritardo come capita spesso nella Capitale. Giunti a Palazzo Chigi, i nostri prodi sono stati ricevuti da Prodi, Rossi e Melandri e dai capi rossi della coalizione di centrosinistra. Ma al Circo Massimo, D’Alema e soci non c’erano. La folla romana urlava Forza Italia, De Rossi c’erano solo gli occhi degli azzurri, Totti stanchi ma felici. Mentre i campioni salivano sul podio bianco rosso e Verdone, il comico paragonava Cannavaro al muro di Berlino scatenando il tripudio finale, ultimo grande saluto romano all’Italia capoccia del mondo infame!

TOTTI FORMATTA IL DISCHETTO giugno 27, 2006

Posted by android in Arbitri, Australia, Materazzi, Totti.
add a comment

Con la freddezza di un computer Totti cancella l’avvio di mondiale abulico, scaricando di responsabilità il rigorista Pirlo: i programmi di Lippi sono salvi. La memoria della disfatta con la Corea di Hiddink stava diventando realtà non virtuale. La partita con l’Australia si era messa male dopo una dubbia espulsione del precedente salvatore della patria, Materazzi. Ma i canguri non hanno pressato e fortunatamente la tattica attendista di Hiddink si è rivelata un boomerang.